Dicono di noi

barile_veronelliIl grande Luigi Veronelli, sulla sua rivista “Ex vinis”, nel 2000, ha scritto: «una grappa così non l’avevo mai bevuta in vita mia […] L’assaggio [della Grappa Barile] mi ha dato sensazioni sino a quel momento mai intese per straordinaria fusione dei componenti sia impliciti, dalla distillazione delle vinacce di Dolcetto, sia aggiunti, dai legni. Così che subito mi son detto: alzati Veronelli, e va’ a Silvano d’Orba…».

Virgilio Pronzati, maestro assaggiatore e sommelier, nel documentario Chi l’avrebbe mai detto afferma: «Le sue grappe sono morbide. La morbidezza è come l’equilibrio delle persone […] La sua grappa anche quella bianca riesce ad avere una morbidezza, senza perdere corpo, struttura e persistenza. Quindi, mantiene la personalità, ma adeguandosi ai tempi come una persona giovane. Le persone si vedono già da giovani se son valide. Lui [Barile] fa un distillato che già da giovane si esprime […] fa parte del gotha dei grandi distillati».

Carlo Cambi, su “I Viaggi” de “La Repubblica” del 24 dicembre 1998 scrive: «…madonna grappa che ha crescente successo. Innamorarsene è un attimo, per conoscerla non basta una vita. Perché il suo è un mondo carico di profumi, di umori e di misteri. Se non siete mai entrati in una distilleria non potete dire di conoscerla compiutamente. Distillare è un’arte antica e delicata, è una passione. Dovreste fare un giro nel basso Piemonte e fermarvi agli alambicchi di Silvano d’Orba. Lì incontrereste un “sacerdote” della serpentina: Luigi Barile che nella sua distilleria centellina da vinacce di dolcetto un distillato straordinario. Pensate che ora ha messo in commercio una grappa che è stata estratta da vinacce fresche nel 1976. Una vita ha atteso Barile per spillare dalle sue botti di rovere questo spirito…».

Commenti analoghi da vari altri giornalisti del settore.

paesi_paesaggiLa Distilleria Barile è stata protagonista della puntata numero 59 della rubrica “Paesi e paesaggi” di Striscia la Notizia, a cura di Davide Rampello. Il servizio è visibile cliccando sul seguente link:
http://www.video.mediaset.it/player/playerIFrame.shtml?id=498929&autoplay=true 

I commenti sono chiusi